Home » testimonianze

testimonianze

Marco Amelia, campione del mondo 2006, allenatore UEFA A e talent Mediaset

Marco Amelia, campione del mondo 2006, allenatore UEFA A e talent Mediaset - stefano marchesi

"La mia continua voglia di migliorare mi ha fatto incontrare Stefano Marchesi qualche anno fa: lui è una fonte inesauribile di notizie e consigli utili alla mia crescita personale e soprattutto per le mie attività che svolgo tutti i giorni. Preparato in ogni ambito, ha un forte senso di responsabilità abbinata alla competenza, difficilmente lo trovi impreparato. È la persona che messa in qualsiasi ruolo, anche di grande responsabilità, ti da un grande senso di sicurezza. E questo di sicuro per qualsiasi professionista è fondamentale".

Andrea De Marco, ex arbitro internazionale e talent Sport Mediaset

Andrea De Marco, ex arbitro internazionale e talent Sport Mediaset - stefano marchesi

"Ho conosciuto Stefano quando ancora arbitravo: di lui mi colpirono subito la giovane età per il ruolo importante che ricopriva e la professionalità nello svolgere la sua funzione di responsabile della comunicazione di importanti club della massima serie. Ci siamo ritrovati a distanza di anni e la stima reciproca ci ha permesso di iniziare una collaborazione che mi porta ad avvalermi del suo supporto in qualità di esperto di pubbliche relazioni e comunicazione, ruolo delicato che Stefano ricopre con grande capacità e naturalezza".

Alberto Brandi, direttore Sport Mediaset

Alberto Brandi, direttore Sport Mediaset - stefano marchesi

Ho conosciuto Stefano nelle sue diverse esperienze, prima da Direttore della Comunicazione di importanti club di Serie A, poi come manager di opinionisti e talent che hanno lavorato a Premium e Mediaset. Di lui ho sempre apprezzato la serietà, la professionalità e la competenza”.

Sandro Sabatini, caporedattore Sport Mediaset

Sandro Sabatini, caporedattore Sport Mediaset - stefano marchesi

"Oltre la gentilezza, c’è di più. Oltre la simpatia, anche. Stefano Marchesi è un professionista serio e preparato, nella materia che tutti pensano di conoscere ma pochi sanno sviluppare bene: la comunicazione. In questo settore ha conoscenze ampie e innovative. E una qualità evidente: migliora il prodotto. Che il “prodotto” sia una squadra di calcio o un amico, un’azienda o un professionista del calcio, Stefano Marchesi supporta l’immagine creando ammirazione e fidelizzazione".

Franco Collavino, direttore generale Udinese Calcio

Franco Collavino, direttore generale Udinese Calcio - stefano marchesi
"Stefano Marchesi ha lavorato presso la nostra azienda nella stagione sportiva 2007/2008, in qualità di responsabile delle attività di comunicazione e pubbliche relazioni, sia sportive che corporate. Ha svolto il proprio incarico mostrando spirito di iniziativa e capacità organizzative e nell’incarico svolto ha mostrato doti di riservatezza".

 

Federico Pastorello, CEO P&P Sport Management

Federico Pastorello, CEO P&P Sport Management - stefano marchesi

"Chi è Stefano lo capisci dopo 5' che lo conosci. Persona sincera, grande lavoratore, fedele e con competenza. Peccato io sia un agente e non un Presidente di club, un calciatore o un allenatore, altrimenti non avrei dubbio a chi affidare tutta la mia comunicazione".


Sebastiano Vernazza, giornalista La Gazzetta dello Sport

Sebastiano Vernazza, giornalista La Gazzetta dello Sport - stefano marchesi

"Stefano è uno di quei professionisti che si muovono dietro le quinte del calcio, ignoti alle masse dei tifosi. E però, senza la professionalità di uomini della comunicazione come Stefano Marchesi, la macchina del calcio procederebbe a singhiozzo. Per quanto mi riguarda, quando devo lavorare con lui su un personaggio o una storia, mi sento tranquillo perché so come lavora: con precisione, puntualità e chiarezza".

Giuseppe Sapienza, Responsabile Comunicazione AC Milan - Genoa CFC

Giuseppe Sapienza, Responsabile Comunicazione AC Milan - Genoa CFC - stefano marchesi

"Conosco Stefano dal 2001, all’epoca lui all’Hellas Verona e io all’Inter. Dopo 15 anni stima, professionalità e capacità si sono sviluppate crescendo costantemente. Mi piace sottolineare un ulteriore aspetto di Stefano: l’ospitalità. Stagione 2005/06, “noi” tifosi del Catania andiamo a giocare a Verona e vinciamo 2-1, una partita decisiva per la promozione in A. Stefano ci accredita, ospita, sostiene e alla fine si complimenta. Come fanno tutti i grandi uomini di sport".

Gianluca Di Marzio, giornalista Sky

Gianluca Di Marzio, giornalista Sky - stefano marchesi

"Conosco Stefano da una dozzina di anni, fin dai tempi in cui dirigeva la comunicazione dell'Hellas Verona. Da allora non ci siamo mai persi di vista, con lui è nato un bel rapporto di reciproca stima, personale e professionale. Giovane, preparato, determinato, sempre sul pezzo: con lui si lavora davvero da Serie A".

Javier Yanguas Leyes, medico sportivo FC Barcelona

Javier Yanguas Leyes, medico sportivo FC Barcelona - stefano marchesi

"Ho incontrato Stefano nella stagione 2007-2008, quando ci siamo trovati a lavorare insieme all'Udinese Calcio. Tengo a sottolineare la sua capacità di fare gruppo come persona, e come professionista il rispetto e la discrezione nella gestione di informazioni sensibili come quelle riguardanti gli infortuni dei calciatori. Ne ha sempre fatto buon uso, prevenendo qualsiasi tipo di equivoco o fraintendimento, non comunicando mai una sola parola che non fosse stata concordata con lo staff medico".

Ivan Zazzaroni, direttore Corriere dello Sport

Ivan Zazzaroni, direttore Corriere dello Sport - stefano marchesi

"Sartre sosteneva che l'uomo fosse (sia) una passione inutile. Beh, Stefano fa il possibile per renderla e rendersi utile partendo dall'amore incondizionato per il calcio".

Antonio Nucera, giornalista Sky

Antonio Nucera, giornalista Sky - stefano marchesi

"Conosco Stefano da oltre 10 anni, prima al Verona e poi all'Udinese. Non so più nemmeno quante partite abbiamo visto insieme. Ho visto pochissimi responsabili della comunicazione, attenti, previdenti, puntuali e affidabili come lui. Un professionista del suo calibro rappresenta un solido punto di riferimento per tutti gli addetti ai lavori: avere a che fare con lui è una garanzia".

Carlo Rombolà, avvocato ed esperto di diritto sportivo

Carlo Rombolà, avvocato ed esperto di diritto sportivo - stefano marchesi

"Conosco Stefano da alcuni anni e ho capito in fretta quanto possa rivelarsi efficace quando si mette in testa di raggiungere un obiettivo. Determinato come pochi, possiede una grande padronanza della comunicazione e del marketing in ambito sportivo, oltre a una solida rete di relazioni nel difficile mondo del calcio. Promotore di un progetto assolutamente innovativo, Stefano ha dimostrato di offrire un supporto che potrei definire “sartoriale”, fatto su misura delle esigenze dei suoi assistiti".

Francesco Velluzzi, giornalista La Gazzetta dello Sport

Francesco Velluzzi, giornalista La Gazzetta dello Sport - stefano marchesi
"Conosco Stefano Marchesi da tanti anni e sono sempre rimasto colpito dalla passione, dalla serietà e dalla professionalità con le quali affronta tutte le sue sfide professionali. Non un semplice addetto stampa, ma un responsabile comunicazione & pubbliche relazioni con un approccio molto manageriale".

Daniele Garbo, giornalista Mediaset

Daniele Garbo, giornalista Mediaset - stefano marchesi

"Gli addetti stampa si dividono in due grandi categorie: quelli che lavorano per facilitare il compito dei giornalisti e quelli che invece pensano solo a complicarlo. Stefano Marchesi appartiene senza dubbio alla prima categoria. L'ho conosciuto un po' di anni fa, quando giravo per gli stadi d'Italia e d'Europa come inviato di Mediaset. Lui era il responsabile della comunicazione dell'Udinese e ricordo bene il giorno del primo incontro: avvenne a Perugia in occasione di una trasferta dei friulani. Ci ritrovammo a cena col collega di Sky Antonio Nucera il sabato sera prima della partita. Con Stefano siamo entrati subito in sintonia, ci siamo ritrovati molte altre volte e sempre ho visto in lui un interlocutore serio, credibile e collaborativo. Uno che ascoltava le tue richieste e cercava di risolvere i tuoi problemi. Con gentilezza e professionalità. Merci sempre più rare nel mondo del calcio".

stefano marchesi